Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.paolotassotti.it/home/ita/wp-includes/cache.php on line 36 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.paolotassotti.it/home/ita/wp-includes/query.php on line 15 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.paolotassotti.it/home/ita/wp-includes/theme.php on line 505 Biografia - Paolo Tassotti
 

Biografia

Charlie Brown

Ciao a tutti,

Sono Paolo Tassotti e sono nato a Roma il il 4 marzo del 1978. Grazie all’influenza dei miei genitori ho avuto la fortuna di vivere fin da piccolo circondato dalla musica.
Ho cominciato a suonare la chitarra all’età di 10 anni da autodidatta. Con la mia prima chitarra classica ho mosso i primi passi sui più o meno complessi giri armonici che costruiscono le canzoni di Battisti.

A 12 anni ho avuto la mia prima chitarra elettrica. Una Fender Stratocaster di fabbricazione giapponese di cui sono ancora un geloso possessore avendone migliorato il suono attraverso la sostituzione dei magneti (vedi sezione Strumenti). Per sviluppare la mia tecnica mi sono sempre ispirato a grandi chitarristi come David Gilmour, Brian May, Steve Hackett e Andy Summers. Nello stesso periodo ho la fortuna di possedere il mio primo sintetizzatore, il Kawai K4. Oltre a consentirmi di sviluppare l’attitudine al polistrumentismo mi ha dato l’occassione di fare le prime esperienze su un MIDI sequencer (qualcuno si ricorda dell’Amiga ?), cosa che ha fatto nascere in me la passione per la musica elettronica (Jean Michel Jarre e Depeche Mode su tutti).
Successivamente ho iniziato lo studio della chitarra classica in senso proprio (ma sempre da autodidatta). Folgorato dalle trasposizioni chitarristiche delle opere di Bach eseguite da Andres Segovia (in particolare le suites per violoncello).
Come molti miei coetanei, durante gli anni del liceo ho militato in vari gruppi studenteschi dove mi sono fatto le ossa suonando sia la chitarra che il basso elettrico.

Nel 1998 si comincia a fare sul serio. Si formano i Der Blaue Reiter, cover-band romana dei Genesis che riscuote di un discreto successo all’interno della scena “prog” della città. La band prende il nome dal movimento pittorico espressionista del Cavaliere Azzurro (Der Blaue Reiter appunto) fondato da Vasilij Kandinskij all’inizio del novecento. All’interno della sezione Immagini potete vedere alcune immagini tratte dai vari concerti.
Gli elementi della band erano Andrea Grappis alias Zappis (voce), Guglielmo Mariotti (basso, chitarra 12 corde, bass pedals), Danilo Raco (tastiere) e Carlo Fattorini (batteria) ed ovviamente io alle chitarre.
E’ stata una bella e intensa epopea. Il gruppo era particolarmente accurato nel riprodurre le sonorità vintage degli anni ‘70 nonché nella riproduzione della parte teatrale di Peter Gabriel grazie all’innata capacità istrionica di Zappis.
La parabola ascendente del gruppo ebbe come suo apice il concerto al Memphis Belle del 24/11/1999 in cui ci esibimmo davanti a 200 persone entusiaste.

Purtroppo le belle favole durano poco… Il cantante Zappis fu costretto ad abbandonare la band per seguire un suo progetto parallelo con il gruppo pop dei Comunicazione Corrotta prodotto da Antonello Venditti. Dopo un breve periodo in cui si avvicendarono altri cantanti i Der Blaue Reiter si sciolsero.
Attualmente Guglielmo Mariotti dopo aver militato nel gruppo prog dei Taproban e dei The Watch Watch, è ora membro dei Mr. Punch (Marillion Cover) e dei Fufluns. Carlo Fattorini ha invece collaborato in passato con gli Oak di Jerry Cutillo (celebrata cover-band dei Jethro Tull) nonché con i Nodo Gordiano, cover-band dei King Crimson che ha all’attivo due album di produzioni proprie. Attualmente milita nei Villa lo Strangiato (Rush Cover).

Dal 2001 fino ad oggi mi dedico alla produzione di composizioni musicali all’interno del mio home studio dove suono anche il basso ed i sintetizzatori.
Il resto è storia recente e potete trovarlo su questo sito, buona navigazione !!!

DISCLAIMER:
I contenuti dei singoli commenti rappresentano il punto di vista dell’autore, la pubblicazione di tali commenti viene moderata con giudizio insindacabile da parte del proprietario di questo blog.
Fatto salvo il legittimo diritto di ciascun individuo sancito dalla Carta Costituzionale ad esprimere le proprie libere opinioni, non saranno tollerati in alcun modo contenuti che siano ritenuti lesivi nei confronti di terzi e in generale che si configurino come violanti di leggi vigenti o istiganti o apologetiche rispetto a qualsivoglia fattispecie di reato.
Il sistema WordPress acquisisce in maniera automatica alcuni dati sensibili relativi all'autore di un commento (Indirizzo IP e Email). Il proprietario di questo blog si impegna a non fornire a terzi tali dati se non dopo espressa richiesta formale da parte dell'Autorità Giudiziaria.
Creative Commons License Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

eXTReMe Tracker